Diagnosi

Il Protocollo Diagnostico iniziale prevede la raccolta delle informazioni mediante un’accurata anamnesi e sofisticate indagini strumentali.

1. Anamnesi personale, fisiologica e patologica remota e prossima

2. Anamnesi alimentare con valutazione quantitativa e qualitativa dell’intake calorico

3. Anamnesi sullo stile di vita

Successivamente, terminato il colloquio iniziale, si passa alla raccolta dei dati numerici:

4. Antropometria

  • Circonferenze
  • Pliche
  • Ampiezze e diametri
  • Lunghezze

La misura delle Circonferenze

Le circonferenze corporee esprimono le dimensioni trasversali dei vari segmenti corporei, rappresentano quindi indicatori di crescita, di stato nutrizionale, nonché di ripartizione del tessuto adiposo e muscolare.
Introdotte in formule apposite, risultano utili per la misura delle aree lipidiche e muscolari e per la definizione del biotipo.

La Plicometria

Tramite indagine plicometrica si valuta la percentuale di grasso corporeo ottenuta attraverso la misurazione dello spessore dello strato cutaneo (PLICHE) di un certo numero di distretti corporei. Numerosi studi scientifici http://www.marcellospeciale.it/wp-admin/edit.php?post_type=pagedimostrano infatti la stretta correlazione esistente tra lo spessore delle pliche e la percentuale totale di grasso corporeo. Esistono numerose formule matematiche scientificamente approvate che consentono di calcolare il peso del “compartimento massa grassa” FM (FAT MASS).

La misura delle ampiezze, diametri e lunghezze

Si impiegano antropometri graduati con precisione al decimo di millimetro. Sono utili nella misura dei distretti e dei segmenti del corpo. Vengono impiegate per l’analisi dei distretti muscolari e osteo articolari, per lo studio della crescita, per la determinazione della struttura scheletrica, o per il monitoraggio delle variazioni della morfologia umana negli stati patologici cronici, o nella fisiologia speciale: sport, gravidanza, anziano.

5. Bioimpedenziometria

È una metodica non invasiva, assolutamente indolore, affidabile e ripetibile che consente di analizzare la composizione corporea, lo stato nutrizionale e lo stato di idratazione grazie alla rilevazione dell’impedenza, ovvero della “resistenza” opposta dall’organismo al passaggio di una corrente elettrica alternata di bassa frequenza.

Grazie a bioimpedenziometri di ultima generazione, di cui lo studio è fornito, è possibile effettuare il calcolo dei seguenti parametri:

  • FFM ( Fat Free mass) – MASSA MAGRA;
  • FM (Fat mass) – MASSA GRASSA;
  • BCM (body cell mass) – MASSA METABOLICAMENTE ATTIVA;
  • TBW (Total Body Water) – ACQUA CORPOREA TOTALE;
  • ICW / ECW (Intra / Extra Cellular Water) – ACQUA INTRA ED EXTRA-CELLULARE;
  • BMR (Basalmetabolic rate) – METABOLISMO BASALE.

Tali impedenziometri permettono di valutare i suddetti parametri nei diversi distretti corporei. Tale specifica misurazione consente quindi di poter monitorare i risultati della terapia alimentare in modo estremamente specifico ed accurato.

6. Spirometria

La spirometria è metodica atta a valutare la funzione respiratoria. Il test si esegue utilizzando uno strumento (spirometro) che non richiede alcun tipo di sforzo da parte del paziente. Il paziente dovrà solamente effettuare delle manovre respiratorie mentre è collegato allo strumento.

I risultati permettono di valutare i parametri respiratori in particolare il volume e la forza di inspirazione ed espirazione.

Tali valori nel soggetto obeso si riducono sostanzialmente a causa dell’accumulo di grasso viscerale a livello toracico e del diaframma.

I commenti sono chiusi.

  • Se desideri programmare un incontro o semplicemente richiedere un’informazione puoi utilizzare il seguente form:

    ho preso visione dell'informativa sulla privacy ed esprimo il consenso al trattamento dei dati personali in conformità all'art. 13 del D. Lgs. 196/2003. *

    Vuoi ricevere informazioni periodiche tramite newsletter?

    *campi obbligatori

    per attivare il tasto è necessario selezionare il checkbox relativo all'informativa sulla privacy